VIII edizione

Forum della non autosufficienza (e dell'autonomia possibile)
Strumenti, idee e soluzioni per l'innovazione sociale e il welfare di cura

Bologna, 16-17 Novembre 2016

Centro Congressi Savoia Hotel

11/12/2012 11:49

Question time: Maria Cecilia Guerra risponde

Seconda puntata dell'incontro finale che ha animato il ForumNA 2012: il sottosegretario di Stato del Ministero del Lavoro e Politiche Sociali a confronto con gli interrogativi di welfare e sociale

Question time ricco di spunti, quello del Forum sulla Non Autosufficienza 2012: dopo la provocazione iniziale della coordinatrice scientifica del Forum Lidia Goldoni, la professoressa Maria Cecilia Guerra, Sottosegretario di Stato - Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, ha infatti risposto a diversi e interessanti interrogativi che la folta platea bolognese le ha presentato


Tra gli altri, è intervenuto Raffaele Fabrizio della Regione Emilia Romagna, che dopo aver tracciato un quadro generale sul tema delle politiche sulla non autosufficienza, si è soffermato sul fondamentale tema delle risorse. "Dato l’azzeramento del Fondo sulla non autosufficienza e delle Politiche Sociali le Regioni, in maniera diversa, hanno continuato a fare una politica di sostenimento anche se ulteriori tagli al Bilancio per il 2013 metteranno in seria difficoltà la programmazione sociale delle Regioni per il prossimo anno. Lo sviluppo di una politica di sistema per le Politiche Sociali e la non autosufficienza si dovrebbe appoggiare, quindi, su una rivisitazione strutturale di quello che può essere un'altra gamma di finanziamento degli interventi della non autosufficienza, per esempio il tema della contribuzione delle persone e anche alla discussione, su quanto e come, e fino a quale livello, attraverso quali strumenti definire le forme vincolanti per la solidarietà familiare rispetto al tema della contribuzione. La Regione Emilia Romagna, ad esempio, ha emanato una legge regionale che va in questa direzione: manca solo lo sviluppo di un piano operativo per la sua applicazione. L'articolo 5 della legge 211 ha fermato tutto, dando mandato al governo di riscrivere l’ ISEE".


Da qui, pioggia di domande. "Perché non c’è stata una procedura che ha coinvolto le parti istituzionali come le Regioni? A che punto è questo iter? Ma soprattutto: l’elaborazione e le riscritture dove stanno portando? C’è una prospettiva di approvazione, non in termini generali ma in modo particolare sul tema della non autosufficienza?"


"Sembra, quindi, che si stia generando il pericolo di caricare l'anziano della ricostruzione dei rapporti di solidarietà. Il che significherebbe porre a carico del soggetto fragile il compito di chiamare in compartecipazione i propri familiari - temiamo e abbiamo paura questa soluzione potrebbe avere un risultato molto triste, con conseguente abbandono del soggetto fragile - se gli enti locali non hanno la possibilità di avere quel ruolo di interfaccia tra la rete di solidarietà e i familiari".


A queste ed altre domande ha risposto il Sottosegretario Cecilia Guerra: BUONA VISIONE!


SECONDA PARTE DELL'INTERVENTO



PRIMA PARTE DELL'INTERVENTO




 


Articolo letto 1364 volte

Torna indietro Vai all'archivio

Anteprima workshop 2016

Leggi il programma

Iscriviti alla newsletter

I Partner di ForumN.A. 2015

Scarica scheda workshop

In collaborazione con le riviste