PLENARIA: COSÌ VICINI, COSÌ LONTANI:IL WELFARE DI PROSSIMITÀ E LE PROGETTUALITÀ DEL PNNR

A cura di
FNA
Relatori

Introduce e coordina:
Rita Cutini, Direttrice Welfare Oggi
Interventi di:
Riccardo Prandini, Ordinario Università di Bologna
Roberto Mezzina, World Federation for Mental Health
Laura Bongiovanni, Presidente Associazione Isnet per lo sviluppo dell’economia ad impatto sociale
Angelo Mari, Già direttore generale dell’Ufficio politiche per la Famiglia presso la presidenza del Consiglio

BB1

PLENARIA: COSÌ VICINI, COSÌ LONTANI:IL WELFARE DI PROSSIMITÀ E LE PROGETTUALITÀ DEL PNNR

I contenuti della plenaria:
La centralità del territorio: Il welfare nei piccoli comuni e coesione territoriale
Il PNRR e le progettualità che mancano
La salute mentale
Buone Prassi
Welfare di prossimità è il concetto chiave che andrebbe sviluppato per dotare il sistema Italia di un articolato e differenziato insieme di risposte e di servizi vicini alle persone che rispondano ai problemi nuovi evidenziati dalla Pandemia e quelli mai messi a fuoco adeguatamente come la salute mentale, del divario territoriale o dei tessuti relazionali. Le buone prassi non mancano ma stentano ad articolarsi in un sistema di risposte coerente e durevole. Sono questi tutti temi che troviamo affrontati, in alcune parti anche in modo efficace dal Piano di Ripresa e Resilienza. La telemedicina, la coesione territoriale, il cohousing e tanto altro è entrato come forse mai prima in un cronoprogramma preciso e con tempi serrati. Cosa manca allora? Sembra che le risorse e gli obiettivi, mai stati così vicini, non riescano ad incontrarsi in progettualità di respiro che li realizzino, li mettano a terra come si dice.

Data Sala Ora
24 Novembre 2022 Da definire 9.00 - 11.30