VALUTAZIONE E INTERVENTI PSICOLOGICI IN RSA E NELLA VITA FAMILIARE

Relatori

Rita Gentile, Psicologa
Fabrizio Arrigoni, Neuropsicologo Università di Brescia

MM05

VALUTAZIONE E INTERVENTI PSICOLOGICI IN RSA E NELLA VITA FAMILIARE
Anziani, care givers, operatori

Emozioni e stress dell’anziano, a cura di Rita Gentile
Oggi il “sentirsi anziano” spesso emerge da problemi fisici dovuti all’età, a una malattia, a un intervento in ospedale, dalla perdita anche parziale dell’autosufficienza o dal risiedere in una RSA.
Lo sbilanciamento psicologico che ne può derivare, produce forte stress e fa soffrire dal punto di vista mentale, pesando sulla qualità della vita della persona. E’ importante considerare che in ogni momento di questa fase è possibile mantenere condizioni di vita decorose e soddisfacenti.
Dalla valutazione delle caratteristiche degli anziani, quali interventi di aiuto individuali e/o di gruppo si possono costruire?

Emozioni e stress di chi si prende cura degli anziani in famiglia, a cura di Fabrizio Arrigoni
Salute mentale e fisica del caregiver sono collegati al vissuto del carico assistenziale. Il carico può variare per intensità, frequenza e durata nel tempo, ma è comunque presente un importante coinvolgimento emotivo. Questo impegno può generare problemi psicologici e fisici per chi si prende cura dei familiari o di persone da assistere in famiglia o che risiedono in RSA. C’è affaticamento, peso assistenziale, emozioni, positive e negative, a monte di stati di stress elevato e esaurimento. Quali tipologie di interventi psicologici si possono utilizzare per gestire la sindrome del
caregiver? Azioni formative e percorsi psicologici favoriscono una migliore gestione di problemi nella sfera dello stress, del carico mentale e dei sintomi depressivi per andare verso il benessere psicologico e verso un senso di maggiore efficacia e di responsabilità. 3. Emozioni e stress di chi si prende cura degli anziani in ambito sanitario
Carichi di emozioni mal gestite e stress eccessivo possono generare stati di logoramento che sfociano nella sindrome del Burnout, che si possono presentare in ambito sanitario. Talvolta si possono trovare anche situazioni di Mobbing. Tutto questo ha conseguenze sulla performance, sulla qualità del servizio e sulla produttività, incluso l’aspetto economico delle strutture.
Quali sono le azioni di valutazione per misurare il livello di stress? E quali sono gli interventi di miglioramento a livello individuale, di gruppo e organizzativo per gestire il problema?
Focus:
La relazione dell’operatore / del medico o infermiere con:
– l’utente anziano in RSA o nelle strutture sanitarie (ospedali, cliniche, volontariato
ecc.).
– colleghi e superiori
– se stessi

 

Destinatari:
• Educatori
• Psicologi
• Asa
• OSS
• Volontari
• Medici

Data Sala Ora
23 Novembre 2022 Da definire 11.30 - 13.30